“Longines Global Champions Tour” allo Stadio dei Marmi di Roma

L’attesa si concluderà venerdì LONGINES11 settembre, ed il piacere di assistere alla tappa italiana della “formula uno” del salto ad ostacoli, si protrarrà fino a domenica 13.

Lo stadio dei marmi di Roma, da due anni esatti intitolato a Pietro Mennea, accoglierà, in una cornice dove il bianco la farà da padrone, la tredicesima tappa del “Longines Global Champions Tour”.

Già, il bianco come colore dominante dell’Evento. Alle bianche tribune di marmo che caratterizzano l’impianto attiguo allo stadio olimpico, con le sue 64 statue che gli fanno da corona, si aggiungeranno le tribune mobili, bianche ovviamente, che sono già installate con le loro coperture candide. Ma non solo. Anche la particolare tecnica di rivestimento dei campi di gara e di prova, porterà gli stessi ad avere un lenzuolo di sabbia, fibre silicee ed altre componenti “segrete” che daranno un chiarore nuovo anche al terreno di gara.

La copertura televisiva, infine, darà, grazie al posizionamento delle telecamere, una visione d’insieme delle gare. Una ripresa particolare inquadrerà, dal tetto del palazzo del CONI, la sagoma della non lontana Cupola di S. Pietro, il cui profilo sarà trasmesso sul maxi schermo presente in campo.