EMERGENZA COVID-19 : nuove restrizioni ITALIA ZONA AD ALTO RISCHIO

Alla luce delle ulteriori restrizioni in ordine al contenimento dell’emergenza Covid-19 di cui al DPCM del 9 marzo 2020, il Settore Sport Equestri ASI sensibilizza i propri affiliati e tesserati a mantenere il massimo rigore nel rispettare le indicazioni fornite dal Governo e dalle Amministrazioni locali, suggerendo a prescindere di cessare tutte le attività al fine di promuovere l’orientamento di una intera nazione #IOSTOACASA.
Vista la limitata possibilità di svolgere sport ‘organizzato’ all’aperto come previsto dall’Art.1 comma 3 del suddetto DPCM “……..lo sport e le attività motorie svolti all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro”, ASI Sport Equestri suggerisce di evitate o limitare le stesse e comunque subordinarle al rispetto di alcune regole di buona condotta qui a margine elencate.
ASI Sport Equestri esprime le proprie più ampie riserve rispetto a interpretazioni anche da parte di altri organismi sportivi, circa la classificazione di “situazione di necessità” rispetto alla possibilità per i soci ed atleti proprietari di cavalli di recarsi liberamente in scuderia soprattutto quando esiste un regime di detenzione di ‘pensione’ o ‘mezza pensione’.
NORME SUGGERITE DA ASI SPORT EQUESTRI SULLE ATTIVITÀ SVOLTE ALL’APERTO:
  1. vietare l’accesso a chiunque presenti sintomi influenzali;
  2. limitare l’accesso alle attività ai soli atleti tesserati, previa prenotazione della lezione, formalità necessaria per contingentare i flussi ed evitare momenti di assembramento;
  3. in caso di minori consentire al massimo l’ingresso di un solo genitore o accompagnatore per minore;
  4. non consentire la permanenza oltre l’orario della lezione prenotata:
  5. vietare o contingentare al massimo l’accesso a tutti i locali chiusi: bagni spogliatoi e sellerie;
  6. non utilizzare kit della scuola per pulire i cavalli/pony;
  7. igienizzare e sanificare tutto il materiale di selleria e l’attrezzatura dopo ogni utilizzo;
  8. durante tutta l’attività utilizzare guanti da equitazione;
  9. fare utilizzare a tecnici e operatori delle mascherine monouso.

Di seguito il testo del DPCM dell’8 marzo 2020 e quello del nuovo DPCM del 9 marzo 2020.