Mondo equestre: è allarme rosso

Molti centri non riescono più a rifornirsi di foraggio

Mondo equestre: è allarme rosso

Al via una raccolta fondi. Un piccolo gesto, per garantire il benessere dei nostri cavalli

Una raccolta fondi “al galoppo” quella a cui ASI Sport Equestri ha dato il via in questi giorni: la tempestività è la parola d’ordine perché il procrastinarsi dell’emergenza sanitaria, che ha messo in ginocchio anche il comparto equestre, ha raggiunto ogni angolo del Paese e ha portato molti centri sull’orlo del collasso. Per alcuni di questi, oggi, la scelta è tra fare la spesa per la propria famiglia o comprare il fieno per i cavalli.

Scuole, centri di riabilitazione, maneggi dedicati a passeggiate e trekking oggi non hanno alcun introito su cui contare: per questo ASI Sport Equestri ha deciso di intervenire e dare voce a tutte quelle realtà, spesso piccole, affinché non debbano trovarsi a scegliere tra la propria sopravvivenza e quella dei cavalli.

In questa emergenza sanitaria abbiamo imparato a stringere i denti e a restare uniti, nonostante le distanze: facciamo in modo che la solidarietà, ancora una volta, sia protagonista da Nord a Sud in un lungo filo rosso. Ascoltiamo tutti quei nitriti che da sempre sono per noi richiamo di libertà e benessere e che oggi invece gridano aiuto.

Con una piccola donazione contribuiremo a mantenere in salute i nostri compagni di sport, terapia, tempo libero. Per poterli ritrovare. Appena sarà possibile. IBAN IT46A0306967684510749157108 – Intestatario ASI Sport Equestri.