Si è tenuto a Roma il primo stage per Delegato Tecnico ASI 2015

Si è svolto il 20 maggio uno stage riservato ai Delegati Tecnici di ASI Equitazione. Nell’aula dell’auditorium della sede CONI del Palazzo delle Federazioni, si sono riuniti i 20 tecnici coinvolti nel conseguimento del titolo.11chiara per news
Apertura riservata al Responsabile Nazionale Emilio Minunzio che ha illustrato gli aspetti tecnici inerenti gli enti di promozione sportiva e, più approfonditamente, al loro interno, l’associazionismo sportivo ed i suoi valori fondanti in ambito nazionale.
Due gli interventi di docenti, quello della Dottoressa Giordana Marcolini e quello della Dottoressa Nicoletta Angelini, componenti della Commissione Salute del Cavallo e del Binomio.
La prima, verterinario ippiatra, ha posto la sua attenzione sulle condizioni in cui il cavallo può e deve essere mantenuto. Le varie sfaccettature di questo argomento stanno suggerendo la stesura di una sorta di “codice etico” che vada oltre regole e regolamenti esistenti che la dottoressa ritiene ancora carenti in materia.
Il secondo intervento in merito alla salute del binomio, è stato quello della dottoressa Angelini, la quale ha posto la sua attenzione sull’elemento “umano” del binomio stesso. Ippoterapeuta, presidente della Onlus L’Auriga, nonché autrice di scritti circa la millenaria relazione uomo-cavallo ha sintetizzato ancora una volta il concetto che la vede promotrice del “buon senso” come linea guida che l’uomo deve usare per progredire nel suo rapporto con il cavallo stesso.
I lavori si sono conclusi con dei preziosi contributi tecnici attraverso l’intervento di  Tiziano Bedostri, responsabile territoriale ASI equitazione per l’Emilia Romagna, già delegato tecnico ASI nel circuito scuole equitazione di campagna, preceduto dall’intervento di Chiara Minelli, componente della commissione discipline equestri integrate e delegato tecnico per la stessa disciplina.